Condotta aziendale

Condotta aziendale

6.0 Condotta aziendale

La Fondazione le Rondini Città di Lumezzane Onlus ritiene che debba essere sempre perseguita una condotta aziendale nel rispetto formale e sostanziale delle normative di legge proteggendo la libera determinazione assembleare, mantenendo una condotta trasparente ed affidabile, anche nei confronti dei creditori.

6.1 Conflitti di interesse

I destinatari devono evitare  tutte le situazioni ed astenersi da ogni attività in cui si possa manifestare un anche solo potenziale conflitto di interessi tra le attività economiche personali e le mansioni che ricoprono all’interno della struttura di appartenenza. Deve, comunque, essere data comunicazione al Consiglio di Amministrazione della Fondazione delle situazioni nelle quali si ritiene possa sussistere, anche in via ipotetica, un conflitto di interessi.
Non è consentito, inoltre, perseguire  interessi propri a danno degli interessi aziendali, né fare un uso personale non autorizzato di beni aziendali, ne detenere interessi direttamente o indirettamente in aziende concorrenti, clienti, fornitrici o addette alla certificazione dei conti.

6.2 Attuazione e controllo

Nel rispetto della  normativa vigente  e nell’ottica della  pianificazione e della  gestione delle attività  aziendali   la Fondazione adotta ed attua un modello  organizzativo teso al controllo  ed al monitoraggio  dei  processi garantendo lo svolgimento delle attività nel rispetto della legge e delle regole di comportamento di questo codice. L’attuazione  del Codice Etico avviene a cura del  Direttore Generale . 
Il controllo e la corretta applicazione del Codice Etico è demandata al Comitato di valutazione composto da: un Consigliere, Direzione Generale, Rappresentante della Direzione per la Qualità,   un rappresentante dei famigliari ed il rappresentante dei volontari.
Il Comitato ha il compito di:

  • vigilare sull’osservanza del Codice e sulla diffusione del medesimo presso tutti i destinatari
  • verificare ogni notizia di violazione del codice ed informare la Direzione Generale  affinché vengano adottati gli eventuali provvedimenti sanzionatori
  • proporre modifiche al contenuto del Codice per adeguarlo al mutevole contesto in cui l’azienda si trova ad operare ed alle esigenze derivanti dall’evoluzione dell’azienda stessa.

Al presente Codice Etico viene data la massima diffusione nei confronti di tutti i destinatari.

joomla template
Copyright © 2011 Fondazione Onlus "Le Rondini" - Lumezzane - P.IVA 03024390985 C.F 92013290173 - Credits